Integrazione orizzontale e verticale nell'industria 4.0: scopriamola insieme

La sfida delle nuove tecnologie abilitanti l’industria 4.0

integrazione verticale e orizzontale industria 4.0

Abbiamo già parlato di integrazione orizzontale e verticale nell’industria 4.0 e spiegato che per integrazione orizzontale si intende integrazione dei processi produttivi mentre per integrazione verticale si intende l’integrazione della produzione con le altre aree aziendali, a livello più alto, come per esempio acquisti, controllo qualità, progettazione.  

Quali sono invece gli ostacoli e le sfide più grandi per l’implementazione di questi due concetti?

  • Abbattere i sistemi isolati ed indipendenti: soprattutto in produzione, le macchine ed i sistemi di diversi fornitori, consentono diversi livelli di automazione, sono dotati di una vasta gamma di sensori e utilizzano protocolli di comunicazione diversi. In altre parole, spesso non “parlano la stessa lingua” e deve essere stabilita una meta-rete che risolva queste disparità nelle comunicazioni.
  • Data Security and Privacy: l’integrazione orizzontale in Industry 4.0 richiede la condivisione di dati all’esterno dell’organizzazione con fornitori, partner e, in molti casi, anche con i clienti. Questo livello di trasparenza ha una potenzialità alta in termini di flessibilità produttiva, ma solleva la sfida di garantire che i dati di tutte le parti interessate siano mantenuti sicuri e sia dato accesso solo alle informazioni necessarie.
  • Aggiornamento dell’architettura e sistemi informatici: Industry 4.0 aumenta notevolmente il volume e la velocità dei dati raccolti e analizzati al fine di supportare livelli avanzati di integrazione orizzontale e verticale. In molti casi, i sistemi e le infrastrutture IT, dovranno subire un cambiamento fondamentale per supportare il viaggio dell’impresa verso la trasformazione digitale.
  • Necessità di coordinamento: Man mano che i sistemi IT e i processi di produzione dell’organizzazione diventano più integrati e più complessi, le aziende dovranno adottare solide piattaforme di coordinamento e condivisione in grado di fornire visibilità end-to-end e informazioni fruibili su diversi sistemi e entità distribuiti.
integrazione orizzontale e verticale industria 4.0

Integrazione dei processi aziendali:scopriamo insieme i vantaggi

I vantaggi misurabili di tale integrazione includono minori costi di produzione e la maggiore capacità di produrre in modo conveniente piccoli lotti personalizzati, il tutto senza pregiudicare i più alti standard di qualità.

Detto ciò ed evidenziati i limiti previsti in relazione ad un processo di integrazione orizzontale e verticale, è importante sottolineare che la quarta rivoluzione industriale è ormai una realtà ed il termine coniato per essa “Industria 4.0”, sintetizza il nuovo modello basato su produzione di massa attraverso la condivisione del lavoro e l’automazione dei processi produttivi.

Lo sviluppo delle tecnologie permette di sfruttare le potenzialità di sistemi intelligenti collegati in rete per trasformare gli ambienti di produzione, fino ad oggi separati, in universi di produzione condivisi e polifunzionali.

Il concetto quindi di Industria 4.0, è riferito all’integrazione delle tecnologie di informazione e automazione e può trovare pratica applicazione attraverso l’implementazione di sistemi organizzativi, grazie ai sistemi di integrazione verticale e orizzontale per l’industria 4.0.

Tali sistemi, hanno lo scopo di trasformare il modo in cui i lavoratori interagiscono tra di loro e con l’ambiente, migliorando l’esperienza sia degli utenti finali (clienti) che dei fornitori di servizi.

Noi di Key4 ci proponiamo come partner per lo sviluppo e l’integrazione di processi produttivi aziendali, con lo scopo di migliorare le performance delle di ciascun apparato produttivo.

Lascia un commento


Articoli recenti