consulenza
di finanza agevolata

AGGIORNAMENTI AGEVOLAZIONI

Futuristic cyber technologies
Transizione Digitale, Digital Transition Fund
Young  plant growing at sunlight
TRANSIZIONE VERDE, GREEN TRANSITION FUND
My project (7)
GREEN TRANSITION FUND per START UP
My project (6)
Digital Transition Fund
Consulenza di finanza agevolata

Grazie ad un orientamento concreto e votato all’industria manifatturiera e logistica, Key4 affianca le aziende alla ricerca dell’incentivo di finanza agevolata più adatto a loro. La scelta per i programmi di espansione del business, avviene attraverso degli incontri mirati a definire la misura finanziaria, tecnicamente più vicina all'azienda.

COME TI SUPPORTIAMO:

- VERIFICHIAMO attentamente il possesso dei requisiti richiesti alla data di presentazione della domanda;
- INDIVIDUIAMO la/le Fase/i per cui si richiede l'agevolazione e verifichiamo i presupposti affinché si possa accedere;
- CALCOLIAMO le percentuali ottenibili;
- COMPILIAMO il form on line;
- PREDISPONIAMO la domanda di agevolazione secondo le indicazioni richieste e corrediamo dei documenti necessari;
- MANTENIAMO la comunicazione con il MISE;
- RENDICONTIAMO le spese in fase di erogazione delle domande;
- REALIZZIAMO i programmi di investimento;
- FORNIAMO assistenza durante il collaudo;
- REDICIAMO LA PERIZIA tecnica;
- INVIAMO la domanda di agevolazione.

RICHIEDI LA NOSTRA CONSULENZA

    Dichiaro di aver letto e accettato la privacy policy

    bandi in evidenza

    BANDI REGIONE PUGLIA

    BANDI MISE

    BANDI EUROPEI

    credito@200x
    bandi regione puglia

    aperti

    - PIA | Programmi Integrati di Agevolazione
    - Contratti di Programma
    - Titolo VI
    - Titolo II Capo III
    - Tecnonidi
    - Nuovo Nidi
    - Innoprocess
    - Innoaid

    RICHIEDI LA CONSULENZA DI UN NOSTRO ESPERTO

    pia - programmi integrati di agevolazione

    OTTINENI FINO AL 50% DI AGEVOLAZIONI A FONDO PERDUTO ATTRAVERSO L’INCENTIVO REGIONALE CHE COINVOLGE LE PICCOLE E LE MEDIE IMPRESE NEI PROCESSI DI SVILUPPO, ANCHE FAVORENDO GLI INVESTIMENTI IN RICERCA E INNOVAZIONE

    settori economici ammissibili

    | Settore Manifatturiero | 52 | 58 | 59 | 61 | 62 | 63 | 63.11.20 | 63.11.30 | 63.12.00 | 63.91.00 | 71.2 | 72 | 82 | 82.20.00 attività dei call center |

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Imprese di piccola dimensione, con fatturato inferiore a 10 milioni e con massimo 50 dipendenti Fatturato medio non inferiore a 1,5 milioni di euro nei tre esercizi precedenti. Imprese di nuova costituzione o inattive, qualora controllate da altra piccola impresa attiva che abbia i requisiti sopra riportati....Per maggiori informazioni clicca sul link

    AGEVOLAZIONE

    Contributi a fondo perduto per i tuoi investimenti in attivi materiali (45%) e nella ricerca (80%) compresi fra 1 e 20 milioni di euro.

    BENEFICI

    La realizzazione di nuove unità produttive; L’ampliamento di unità produttive esistenti; La diversificazione della produzione di uno stabilimento esistente per ottenere prodotti mai fabbricati precedentemente; Un cambiamento fondamentale del processo di produzione complessivo di un’unità produttiva.
    contratti di programma

    UNO STRUMENTO CHE FAVORISCE LO SVILUPPO DELLE GRANDI IMPRESE PUGLIESI

    settori economici ammissibili

    | Tabacco | Petrolio | Fibre Sintetiche | Siderurgica | Profilati in Acciaio | Cantieri Navali |

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Imprese di grande dimensione con almeno due bi-lanci approvati. Imprese di grande dimensione non attive controllate da imprese di grande dimensione attive con due bilanci approvati....Per maggiori informazioni clicca sul link

    AGEVOLAZIONE

    Contributi a fondo perduto del 25%, 35% e 45% (in base alla dimensione dell’azienda) per i tuoi progetti di investimento compresi tra 5 e 100 milioni di euro. Contributo fino all’80% per la ricerca.

    BENEFICI

    Integrazione con progetti industriali a sostegno della valorizzazione economica dell’innovazione e dell’industrializzazione dei risultati della ricerca; Sfruttamento di tecnologie o soluzioni innovative nei processi, nei pro- dotti/servizi e nell’organizzazione.
    titolo vi - efficientamento energetico

    UN AIUTO DELLA REGIONE PUGLIA PER LE PMI CHE COPRE IL 100% DEGLI INVESTIMENTI DESTINATI ALL’EFFICIENZA ENERGETICA E ALLA TUTELA AMBIENTALE

    settori economici ammissibili

    Attività Manifatturiere | Fornitura di Acqua; Reti Fognarie, Attività di Gestione dei Rifiuti e Risanamento | Costruzioni | Commercio all' Ingrosso e al Dettaglio; Riparazione di Autoveicoli e Motocicli | Trasporto e Magazzinaggio | Attività dei Servizi di Alloggio e di Ristorazione | Servizi di Informazione e Comunicazione | Attività Professionali, Scientifiche e Tecniche | Noleggio, Agenzie di Viaggio, Servizi di Supporto alle Imprese | Istruzione | Sanità e Assistenza Sociale | Attività Artistiche, Sportive, di Intrattenimento e Divertimento | Altre Attività di Servizio

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Possono accedervi le IMPRESE operanti nei seguenti settori: Artigianato; Manifatturiero; Commercio; Servizi; Turismo; Agroalimentare (con esclusione di alcune attività).

    AGEVOLAZIONE

    COPERTURA FINANZIARIA pari al 100% delle spese anticipabili per il 20% degli investimenti approvati. Di questi: 40% contributo a fondo perduto (fino ad un mas- simo di 800.000 € per le piccole imprese e a 1.600.000 € per le medie); 30% mutuo a carico della regione a tasso zero; 30% mutuo a carico della banca finanziatrice; 41,20% contributo a fondo perduto per le imprese con rating di legalità.

    BENEFICI

    Riduzione annuale dell’energia consumata (in tutte le sue forme) nel sito di interesse, computata a pari condizioni di esercizio industriale/aziendale. Riduzione annuale del prelievo di energia primaria dalle reti di adduzione dei vettori energetici a pari condizioni di esercizio industriale/aziendale
    titolo II capo III

    Procedura a sportello (oggi aperto) riservata alle piccole e medie imprese. Consente di agevolare gli investimenti in attivi materiali (fino al 45%)

    settori economici ammissibili

    | Attività Manifatturiere | Fornitura d'acqua e reti fognarie | Costruzioni | Commercio all'Iingrosso e al Dettaglio; Riparazione di Autoveicoli e Motocicli | Attività dei Servizi di Alloggio e di Ristorazione | Servizi di Informazione e Comunicazione | Attività Professionali, Scientifiche e Teniche | Noleggio, Agenzie di Viaggio, Servizi di Supporto alle Iimprese | Istruzione | Sanità e Assistenza Sociale | Attività Artistiche, Sportive, di Intrattenimento e Divertimento | Altre Attività di Servizi |

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Microimprese che occupa meno di 10 persone.
    Imprese di piccole dimensioniche occupa meno di 50 persone
    Imprese di medie dimensioni: che occupa meno di 250 persone.
    Liberi professionisti.

    AGEVOLAZIONE

    Il contributo aggiuntivo in conto impianti (a fondo perduto) sale al 30% dell'investimento ammesso. Rende possibile anche l’acquisto di suoli, macchinari, impianti e attrezzature, la realizzazione di opere murarie, l’investimento per la prevenzione dei rischi, per la salute e la sicurezza....Per maggiori informazioni cliccare sul link

    BENEFICI

    Favorisce lo sviluppo delle piccole medie imprese e la creazione di una nuova unità produttiva; l'ampliamento di una unità produttiva esistente; la diversificazione della produzione di uno stabilimento esistente per ottenere prodotti mai fabbricati precedentemente; il cambiamento fondamentale del processo di produzione complessivo di un'unità produttiva esistente.
    tecnonidi

    aiuti alle piccole imprese innovative, iscritte da non più di 5 anni al registro delle imprese e che intendono realizzare piani di investimento in ambito tecnologico

    settori economici ammissibili

    | Aerospaziale | Beni strumentali | Trasporti | Tessile e abbigliamento | Mobili, Chimica | Agroalimentare | Ambiente | Energia sostenibile | Farmaceutico | Medicale e salute | Industria culturale | Innovazione sociale |

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Start-Up innovative che hanno sostenuto costi di ricerca e sviluppo che rappresentino almeno il 10% del totale dei costi d'esercizio in almeno uno dei 3 anni precedenti alla concessione dell'aiuto...Per maggiori informazioni clicca sul link

    AGEVOLAZIONE

    Importo complessivo del progetoo dovrà essere compreso tra € 25.000 e € 350.000 Euro.
    La misura TecnoNidi prevede, la concessione delle seguenti agevolazioni: o l’80 % degli investimenti ammissibili, per un importo non superiore ad € 200.000,00, ripartita in pari quote di sovvenzione e prestito rimborsabile; o l’80%...Per maggiori informazioni clicca sul link

    BENEFICI

    Promozione dell'innovazione per le attività di manifattura sostenibili (aerospazio, beni strumentali, trasporto, tessile, mobili, chimica ecc...), salute dell'uomo e dell'ambiente (agroalimentare, ambiente, energia sostemibile, farmaceutica, medicale e salute), comunità digitali, creative e inclusive (industria culturale, innovazione sociale)
    nuovo nidi

    Trentacinque milioni di risorse iniziali e aiuti adeguati alla nascita di nuove imprese, per chi ha patito maggiormente le conseguenze della crisi sanitaria

    settori economici ammissibili

    | Manifatturiero | Costruzioni ed edilizia | Riparazione di autoveicoli e motocicli | Affittacamere e bed & breakfast | Ristorazione con e senza cucina | Servizi di informazione e comunicazione | Attività professionali, scientifiche e tecniche | Agenzie di viaggio | Servizi di supporto alle imprese | Istruzione | Sanità e assistenza sociale non residenziale | Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento (sono escluse le attività delle lotterie, scommesse e case da gioco) | Attività di servizi per la persona | Commercio elettronico | Commercio solo per imprese confiscate

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Le compagini giovanili, le imprese femminili, le nuove imprese costituite almeno per il 50% da soggetti svantaggiati e le imprese turistiche...Per maggiori informazioni clicca sul link

    AGEVOLAZIONE

    Sono agevolate le iniziative imprenditoriali nella forma della microimpresa, con un programma di investimenti completo, di importo complessivo compreso tra 10mila e 150mila euro, che arrivano a 250mila per i passaggi generazionali...Per maggiori informazioni clicca sul link

    BENEFICI

    Più opportunità per i più deboli e per chi ha patito maggiormente le conseguenze della crisi sanitaria. NIDI (Nuove Iniziative di Impresa), nella nuova versione, sarà caratterizzato da aiuti differenziati a seconda della composizione della compagine e delle caratteristiche dell’impresa....Per maggiori informazioni clicca sul link
    innoprocess

    CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LE PMI PUGLIESI FINO AL 50% DESTINATI ALL’INNOVAZIONE DI PROCESSO, ORGANIZZATIVA E DI MERCATO

    settori economici ammissibili

    | Attività Manifatturiere | Costruzioni | Commercio all'ingrosso e al dettaglio | Riparazione di Autoveicoli e Motocicli | Attività di Servizio Alloggio e di Ristorazione | Sanità ed Assistenza Sociale | Attività Artistiche, Sportive, di Intrattenimento e Divertimento | Altre Attività di Servizi |

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Alle micro, piccole e medie imprese, con almeno un bilancio approvato, appartenenti ai settori: Agroindustria Manifatturiero Commercio Turismo Servizi Sanitario Rifiuti Costruzioni Le aziende possono partecipare in forma singola o associata...Per maggiori informazioni cliccare sul link

    AGEVOLAZIONE

    Contributo a fondo perduto nella misura del 46% della spesa complessiva sostenuta. Possono crescere fino al 50% se l’impresa possiede i seguenti requisiti: possesso alla data di domanda della certificazione etica SA8000 (+1%); progetto che prevede un impatto ambientale posi- tivo (+1%);...Per maggiori informazioni clicca sul link

    BENEFICI

    Miglioramento posizionamento competitivo. Acquisizione nuovi segmenti di mercato. Crescita fatturato e margini unitari. Innovazione dei processi e organizzativa. Riduzione dei tempi di lavorazione, dei costi e au- mento dei margini. Introduzione di nuove tecnologie. Migliore organizzazione in tutte le aree aziendali.
    innoaid

    CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LE PMI PUGLIESI FINO AL 50% CUMULABILI CON IL CREDITO DI IMPOSTA R&S DESTINATI ALL’ACQUISTO DI SERVIZI PER L’INNOVAZIONE DI PRODOTTO E PER GLI INVESTIMENTI IN RICERCA E SVILUPPO

    settori economici ammissibili

    | Attività Manifatturiere | Fornitura d'acqua e reti fognarie | Attività di gestione dei rifiuti e risanamento | Costruzioni | Servizi di Informazione e Comunicazione | Noleggio, Agenzie di Viaggio | Servizi di Supporto alle Imprese | Sanità ed Assistenza Sociale |

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Alle micro, piccole e medie imprese con meno di 250 addetti con fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro (o un totale attivo di bilancio non superiore a 43 milioni di euro). Le aziende possono partecipare in forma singola o associata, in Consorzio, ATI, Reti di imprese con per- sonalità giuridica (Reti-Soggetto) o Reti senza perso- nalità giuridica (Reti-Contratto).

    AGEVOLAZIONE

    Le agevolazioni sono concesse a fondo perduto nel- la misura del 45% della spesa complessiva sostenuta. Tale intensità può crescere fino al 50%Le agevolazioni sono concesse a fondo perduto nel- la misura del 45% della spesa complessiva sostenuta. Tale intensità può crescere fino al 50%

    BENEFICI

    Utile per sostenere un progetto di innovazione che abbia un importo massimo di 305.000 euro e durata massima di 12 mesi (oltre 3 eventuali di proroga) e che non superi il 20% del fatturato.
    bandi mise​

    aperti

    - Transizione 4.0
    - Progetti di ricerca, sviluppo e innovazione per la transizione ecologica e circolare negli ambiti del Green New Deal Italiano
    - Beni Strumentali
    - Fondo Impresa al Femminile
    - Fondo per il Trasferimento Tecnologico
    - Trasformazione Digitale
    - Accordi per l'innovazione

    RICHIEDI LA CONSULENZA DI UN NOSTRO ESPERTO

    transizione 4.0

    Credito d'imposta per investimenti in beni strumentali; credito d'imposta ricerca e sviluppo, innovazione tecnologica, design e ideazione estetica; Credito d'imposta formazione 4.0.

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione, dal regime contabile e dal sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali.

    AGEVOLAZIONE

    40% cumulabilità fino a 85% (NEWS con il decreto aiuti, la percentuale passa dal 20 al 50% per gli investimenti in beni strumentali immateriali 4.0)

    BENEFICI

    A tutte le imprese che effettuano investimenti in beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato, a decorrere dal 16 novembre 2020 e fino al 31 dicembre 2022, ovvero entro il 30 giugno 2023, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2022....Per maggiorni informazioni cliccare sul link

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione, dal regime contabile e dal sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali.

    AGEVOLAZIONE

    Per le attività di ricerca fondamentale, ricerca industriale e sviluppo sperimentale in campo scientifico e tecnologico, il credito d’imposta è riconosciuto in misura pari al 20% delle spese agevolabili nel limite massimo di 4 milioni di euro (comma 200 della legge di bilancio 2020).... Per maggiori informazioni clicca sul link

    BENEFICI

    La misura si pone l’obiettivo di sostenere la competitività delle imprese stimolando gli investimenti in Ricerca e Sviluppo, Innovazione tecnologica, anche nell’ambito del paradigma 4.0 e dell’economia circolare, Design e ideazione estetica

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione, dal regime contabile e dal sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali.

    AGEVOLAZIONE

    Il credito d’imposta è riconosciuto in misura del: 50% delle spese ammissibili e nel limite massimo annuale di € 300.000 per le micro e piccole imprese 40% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di € 250.000 per le medie imprese 30% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di € 250.000 le grandi imprese....Per maggiori informazioni clicca sul link

    BENEFICI

    La misura è volta a sostenere le imprese nel processo di trasformazione tecnologica e digitale creando o consolidando le competenze nelle tecnologie abilitanti necessarie a realizzare il paradigma 4.0
    green-new-deal-italiano

    Incentivi alle imprese per progetti di ricerca, sviluppo e innovazione per la transizione ecologica e circolare

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    IMPRESE di qualsiasi dimensione, con almeno 2 bilanci approvati, con almeno 2 dichiarazioni dei redditi presentate e che esercitino attività industriali, artigiane o di servizi all'industria; CENTRI DI RICERCA....Per maggiori informazioni cliccare sul link

    AGEVOLAZIONE

    FINANZIAMENTO AGEVOLATO tra il 50 ed il 70%. CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO, per una percentuale massima: pari al 15% come contributo alla spesa, a sostegno delle attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale; pari al 10% come contributo in conto impianti, per l’acquisizione delle immobilizzazioni .....Per maggiorni informazioni cliccare sul link

    BENEFICI

    Le attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale devono essere finalizzate alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento sostenibile.....Per maggiorni informazioni cliccare sul link
    beni strumentali

    Accesso al credito per investimenti

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione, dal regime contabile e dal sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali....Per maggiori informazioni cliccare sul link

    AGEVOLAZIONE

    1. Beni strumentali materiali tecnologicamente avanzati (allegato A, legge 11 dicembre 2016, n. 232 - ex Iper ammortamento) 2022 40% del costo per la quota di investimenti fino a 2,5 milioni di euro 20% del costo per la quota di investimenti oltre....Per maggiorni informazioni cliccare sul link

    BENEFICI

    Supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi, materiali e immateriali, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi destinati a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato
    fondo impresa al femminile

    Nuove attività e progetti innovativi

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Il Fondo è volto a sostenere imprese femminili (intese come imprese a prevalente partecipazione femminile e lavoratrici autonome) di qualsiasi dimensione, con sede legale e/o operativa ubicata su tutto il territorio nazionale, già costituite.....Per maggiori informazioni cliccare sul link

    AGEVOLAZIONE

    Per gli incentivi per la nascita e lo sviluppo delle imprese femminili, le agevolazioni assumono la sola forma del contributo a fondo perduto per un importo massimo pari a: 80% delle spese ammissibili e comunque fino a euro 50.000,00, per i programmi di investimento che prevedono spese....Per maggiori informazioni cliccare sul link

    BENEFICI

    Produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato e della trasformazione dei prodotti agricoli; fornitura di servizi, in qualsiasi settore; commercio e turismo.
    FONDO PER IL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

    Fondazione Enea Tech e Biomedical

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    PMI innovative con elevato potenziale di crescita, non quotate e operanti su tutto il territorio nazionale; PMI in via di costituzione o costituite da non più di 60 mesi e che si trovano nella fase di avvio dell'attività imprenditorial; PMI che operano o prevedono di operare....Per maggiorni informazioni cliccare sul link

    AGEVOLAZIONE

    Il Fondo interviene, per ciascuna impresa, in misura non inferiore a euro 100.000,00 e non superiore a euro 15.000.000,00

    BENEFICI

    Sostenere ed accelerare i processi di innovazione, crescita e ripartenza duratura del sistema produttivo nazionale, rafforzando i legami e le sinergie con il sistema della tecnologia e della ricerca applicata, attraverso un programma di sostegno al trasferimento tecnologico e al tessuto imprenditoriale operante nell’ambito dell’innovazione tecnologica.
    digital trasformation

    Intervento agevolativo finalizzato a sostenere la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle micro, piccole e medie imprese

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Possono beneficiare delle agevolazioni le PMI

    AGEVOLAZIONE

    I progetti di spesa devono, inoltre, essere realizzati nell'ambito di una unità produttiva dell’impresa proponente ubicata su tutto il territorio nazionale, prevedere un importo di spesa non inferiore a euro 50.000,00 e non superiore a 500.000,00. Le risorse finanziarie per la concessione delle agevolazioni ammontano a euro 100.000.000,00....Per maggiori informazioni clicca sul link

    BENEFICI

    Sostenere la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle micro, piccole e medie imprese attraverso la realizzazione di progetti diretti all'implementazione delle tecnologie abilitanti individuate nel Piano Nazionale Impresa 4.0 nonché di altre tecnologie relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera.
    Accordi per L'innovazione

    Ricerca industriale e sviluppo sperimentale per realizzare nuovi prodotti, processi o servizi

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Le imprese di qualsiasi dimensione, con almeno due bilanci approvati, che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane o di servizi all’industria

    AGEVOLAZIONE

    Il limite massimo dell’intensità d’aiuto delle agevolazioni concedibili è pari al 50% dei costi ammissibili di ricerca industriale e al 25% dei costi ammissibili di sviluppo sperimentale; il finanziamento agevolato, qualora richiesto, è concedibile esclusivamente alle imprese, nel limite del 20% del totale dei costi ammissibili di progetto.

    BENEFICI

    Sostenere le attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale finalizzate alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti, tramite lo sviluppo delle tecnologie abilitanti fondamentali
    bandi europei​

    aperti

    - Contributi per implementare le pratiche di sostenibilità nelle Piccole Medie Imprese

    - Contributi per progetti volti ad incrementare i servizi di intermediazione nel campo delle licenze di proprietà intellettuale

    - Contributi per investimenti innovativi per promuovere il passaggio verso una produzione più sostenibile dal punto di vista ambientale (Strand 2a)

    - Contributi per la creazione di un Passaporto Digitale del Prodotto (DPP).

    - Contributi a sostegno delle piccole imprese nell'attuazione del regolamento per affrontare la diffusione di contenuti terroristici online.

    RICHIEDI LA CONSULENZA DI UN NOSTRO ESPERTO

    Contributi per implementare le pratiche di sostenibilità nelle Piccole Medie Imprese.

    Nel 2020 la Commissione Europea ha pubblicato due comunicazioni chiave: "Una nuova strategia industriale per l'Europa" e "Una strategia per le PMI per un'Europa sostenibile e digitale". In tale contesto, questo bando ha l’obiettivo generale di sfruttare le competenze delle ONG/CSOs per assistere le PMI nella loro transizione verso modelli di business più sostenibili finanziando progetti pratici in grado di avere un impatto sull'ambiente e/o sociale.

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Possono partecipare enti pubblici e privaticon sede negli Stati membri dell’UE (Inclusi Paesi oltremare) o nei Paesi associati al programma COSME associato al Single Market Programme.

    AGEVOLAZIONE

    Dotazione finanziaria complessiva: 400.000 Euro Per ogni progetto è previsto un contributo massimo di 100.000 Euro Quota di cofinanziamento: 90%.

    BENEFICI

    Le sfide digitali e ambientali impongono l'urgenza di un miglioramento nel processo di transazione economica. Protagoniste di questa sfida sono le Piccole Medie Imprese (PMI) che devono impegnarsi a divenire più sostenibili dal punto di vista ambientale, sociale ed economico per mantenere la loro competitività nel mercato che li attende..
    Contributi per progetti volti ad incrementare i servizi di intermediazione nel campo delle licenze di proprietà intellettuale

    I servizi proposti devono mirare a sviluppare le strategie per identificare e stimolare la "domanda" di soluzioni innovative; almeno il 75% delle attività di matching proposte dovrebbe riferirsi a beni immateriali di proprietà di start-up e PMI che operano in uno dei 14 ecosistemi industriali identificati come prioritari per le politiche dell'UE, come il Green Deal e Strategia digitale..

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Possono partecipare enti pubblici o privati che abbiano sede in uno degli Stati Membri dell’UE (compresi i Paesi oltremare). Possono partecipare anche enti pubblici o privati che abbiano sede in uno dei Paesi affiliati al Single Market Programme anche se non appartenenti all’UE....Per maggiorni informazioni cliccare sul link

    AGEVOLAZIONE

    Dotazione Complessiva € 800.000 Finanziamento Massimo € 125.000 Finanziamento Minimo € 200.000 Co-Finanziamento 50%.

    BENEFICI

    Il bando intende promuovere l'adozione di licenze IP e servizi di intermediazione della proprietà intellettuale, per facilitare la concessione di licenze di tecnologie o business case di cui le proprietarie sono start-up e PMI europee....Per maggiori informazioni cliccare sul link
    Contributi per investimenti innovativi per promuovere il passaggio verso una produzione più sostenibile dal punto di vista ambientale (Strand 2a)

    l nuovo strumento di Investimento per l'Innovazione Interregionale (I3) mira a sostenere i progetti di innovazione interregionalinelle loro fasi di commercializzazione e di scale-up, rendendo disponibili gli strumenti per superare le barriere agli investimenti. le priorità tematiche per la durata del programma di lavoro del bando sono la transizione digitale, la transizione verde,compresa la neutralità climatica, la sostenibilità ambientale e l'economia circolare e la produzione intelligente..

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Possono accedere al bando enti pubblici o privatidotati di personalità giuridica stabiliti nei paesi membri dell’Unione Europea e nei paesi dello Spazio Economico Europeo associati al I3 Instrument (Lista)....Per maggiori informazioni cliccare sul link

    AGEVOLAZIONE

    Dotazione Complessiva € 36.005.271 Finanziamento Massimo € 3.000.000 Co-Finanziamento 70%.

    BENEFICI

    A breve termine: Diffusione di nuove tecnologie verdi e digitali che favoriscono la crescita del settore manifatturiero europeo Adozione di tecnologie innovative da parte delle PMI A medio termine: Rendere l'industria dell'UE più efficiente e sostenibile....Per maggiori informazioni cliccare sul link
    Contributi per la creazione di un Passaporto Digitale del Prodotto (DPP)

    Il Programma Digital Europesostiene la diffusione delle tecnologie digitali, centrali per il futuro dell'Europa. Il Programma intende dunque diffondere e utilizzare al meglio le capacità digitali strategichein una serie di aree prioritarie specifiche come ad esempio il sostegno al Green Deal, alle PMI e alle autorità pubbliche nel loro processo di trasformazione digitale..

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Possono accedere al bando enti pubblici o privati dotati di personalità giuridica stabiliti nei paesi membri dell’Unione Europea e nei paesi dello Spazio Economico Europeo associati al Programma Digital Europe (Lista).

    AGEVOLAZIONE

    Dotazione Complessiva € 2.000.000 Finanziamento Massimo € 2.000.000 Co-Finanziamento 100%.

    BENEFICI

    Capacità digitali strategichein una serie di aree prioritarie specifiche come ad esempio il sostegno al Green Deal, alle PMI e alle autorità pubbliche nel loro processo di trasformazione digitale.
    Contributi a sostegno delle piccole imprese nell'attuazione del regolamento per affrontare la diffusione di contenuti terroristici online

    Il bando intende intervenire sulle nuove sfide in relazione alla lotta contro i contenuti violenti, estremisti e terroristici online,tenendo in considerazione quanto definito nel Regolamento sul Terrorist Content Online (TCO), applicabile a partire dal 2022. Questo Regolamento contiene nuovi obblighi per le aziende tecnologiche in quanto prevede che vengano prodotti servizi per il riconoscimento e la cancellazione di contenuti terroristici online.

    CHI PUÓ PARTECIPARE

    Possono partecipare enti pubblici e privati con personalità giuridica che: abbiano sede nei Paesi dell'Unione Europea (esclusa la Danimarca); non abbiano sede nell'Unione Europea, purché dimostrino un'ampia e documentata competenza in materia....Per maggiori infomazioni cliccare sul link

    AGEVOLAZIONE

    Dotazione Complessiva € 4.000.000 Finanziamento Massimo € 1.500.000 Finanziamento Minimo € 1.000.000 Co-Finanziamento 90%.

    BENEFICI

    Riconoscimento e la cancellazione di contenuti terroristici online.