Contattaci

(+39) 0802256905

Contattaci
Knowledge 4.0

Abbiamo visto più volte quanto la simulazione dei processi produttivi possa migliorare le performance della  produzione in fabbrica, ottimizzandone le varie fasi.

Oltre alla definizione delle varie fasi di lavoro che determinano il processo, dalla materia prima al prodotto finito, per ciascuna tipologia di prodotto, le variabili in ingresso per la realizzazione del processo di simulazione, sono molteplici.

Quali sono gli input e gli outcome di un servizio di simulazione di fabbrica, quando la key-4 è coinvolta?

Vediamoli più nello specifico:

  1. Viene impostato periodo T di pianificazione e lancio del nuovo ordine, es. pianificazione settimanale.
  2. Durata dell’intera simulazione, ad esempio 50 settimane per 5 giorni lavorativi e 1 turno da 8 ore;
  3. Si ha la possibilità di implementare alcune regole di produzione. Come ad esempio la possibilità di poter impostare dei vincoli tra l’inizio di un’operazione, subordinata alla fine di una precedente, durante, ad esempio, un turno lavorativo.
  4. Andando avanti con la scelta degli input per la simulazione di fabbrica, si passa alla scelta dei prodotti finali, di cui simularne l’intero processo.
  5. Numero di trasporti e velocità alla quale avvengono, se questa è costante, variabile o accelerata.
  6. Di ogni operazione, possiamo impostarne efficienza ed efficacia. Ogni stazione di lavoro avrà una sua percentuale in termini di pezzi di scarto, così come una percentuale di produzione reale di pezzi totali conformi su una base teorica totale.
  7. Le celle robotizzate possono essere impostate con modelli di robot precisi in commercio, caricati da un database all’interno del modello di fabbrica per simularne le performance. Il software di simulazione riconosce le specifiche ogni volta diverse, in modo da simularne al meglio le performance.
  8. Si possono impostare regole legate alla logistica, una volta completati i pezzi che ad esempio potrebbero essere spediti immediatamente o stoccati all’interno di un magazzino prodotti finiti.

Una volta terminata la prima fase di definizione dei parametri di produzione si passa alla definizione del mix produttivo all’interno del periodo T.

Considerando per esempio la produzione di 4 prodotti diversi: A, B, C, D si potrebbero lanciare delle simulazioni di fabbrica differenti.

La prima con 100% A, l’altra 100% B, un’altra ancora suddivisa perfettamente al 50% tra A e B.

Grazie al nostro software per la simulazione aziendale, si possono lanciare piani di produzione più complessi come ad esempio un mix produttivo che potrebbe ricadere casualmente all’interno di un range tra 50% e 90% di A, B, C, D, mentre la restante percentuale sarebbe suddivisa equamente al 50% tra due prodotti A e B.

Le combinazioni, in definitiva, sono infinite e dalla complessità variabile.

Nella tabella di seguito è riportato un esempio di outcome riferito alla simulazione di un mix produttivo di 70% A e 30% B per un processo produttivo avente 7 stazioni di lavoro.

simulazione di processo

Come si può notare, il sistema è in grado di tirare fuori una barchart che indica le stazioni di lavoro più critiche in cui si andranno a creare dei colli di bottiglia.

Ulteriori dati che saranno forniti al termine della simulazione,  sono sintetizzati nello specchietto qui di seguito:

processo di simulazione

Come si nota dalla tabella, la simulazione di fabbrica, permetterà di sapere, per il mix produttivo scelto, il numero totale di prodotti finiti in uscita per settimana, con relativa media giornaliera, fino ad arrivare al fatturato. Il servizio è molto interessante in caso di progettazione o riprogettazione di intere linee di produzione in quanto permette di avere vari prospetti di tutte le possibili scelte future.

Dimensionamento del magazzino e software di simulazione

Un altro aspetto importante che fa della simulazione di fabbrica un ottimo strumento di supporto alla progettazione di layout, è il dimensionamento di un magazzino. La simulazione potrà permettere di avere visione, a seconda del mix produttivo prescelto, di quelli che saranno i picchi di magazzino maggiori.

Simulazione di fabbrica

Come facilmente prevedibile, ciascun piano di produzione è variato di molto a seconda del mix produttivo preso in considerazione. È facile quindi dedurre che la fase di progettazione del prodotto impatta molto sull’efficienza produttiva di fabbrica. Inserire un nuovo prodotto all’interno di una linea di produzione, significa quindi non solo, che questo venga prodotto in maniera efficiente, ma che il suo inserimento non vada ad impattare sull’efficienza degli altri prodotti già presenti in linea di produzione.

In fase di progettazione, infatti, molte parti di design dovrebbero passare al vaglio dei team di produzione, per capire come alcune scelte in fase di progetto possano impattare sui costi di produzione e valutarne la necessità anche in relazione alle esigenze della domanda di mercato. È proprio nell’ottica di permettere una migliore comunicazione tra i team di progettazione del prodotto ed i responsabili di produzione, che nasce l’esigenza di una simulazione di fabbrica.

Il software di manufacturing simulation di Key4 è costruito ad hoc per tutti i professionisti che necessitano di progettare, simulare e mettere in comunicazione interi processi produttivi. Il software facilita la comunicazione interna dei team di produzione, aiutando contemporaneamente i team di sviluppo prodotto a controllare l’impatto che la progettazione ha sulle decisioni di produzione.

Lascia un commento


Articoli recenti