Contattaci

(+39) 0802256905

Contattaci
Knowledge 4.0

Total digital integration e fabbrica intelligente: scopri come si evolve il sistema produttivo aziendale

L’Industria 4.0 ha come paradigma principale la possibilità di rendere ogni oggetto della Smart Factory una entità capace di dialogare con altri sistemi in maniera indipendente, rendendo flessibile e ottimizzato il processo produttivo aziendale. In questo modo si passa dalla tradizionale struttura gerarchica e rigida di fabbrica ad una rete flessibile di sistemi digitalmente collegati tra di loro, capaci di decidere la strategia operativa migliore per raggiungere gli obiettivi di produzione. La Key4 ha chiamato questa rivoluzione Total Digital Integration

La nostra realtà è specializzata nella trasformazione digitale delle aziende ed in particolare nell’implementazione di soluzioni per l’Industria 4.0. Nel nostro centro di sviluppo, testiamo ogni giorno le migliori soluzioni per implementare realmente e praticamente i concetti dell’Industry 4.0. Per questo abbiamo realizzato un’ intera fabbrica rispondente ai principi di fabbrica intelligente: i sistemi sono totalmente integrati ed interconnessi.

Le evoluzioni dei sistemi di fabbrica

Di seguito, un esempio blocco di integrazione che abbiamo sperimentato:

  • Sistema a guida autonoma AMR di tipo MiR 500
  • Rulliera motorizzata Interroll
  • PLC Mitsubishi
  • Cobot antropomorfo a sei assi integrato con settimo asse lineare

Questi sistemi, interagiscono tra loro secondo una logica di scambio dati totalmente autonoma: Il MiR riceve una chiamata direttamente dalla cella di lavorazione e si avvia verso la stessa.

Una volta raggiunta la cella,  l’AMR comunica il proprio stato alla rulliera motorizzata avviando l’operazione di  scarico del pallet, che avviene quindi in modo coordinato tra i due attori, tramite una serie di sensori.

Terminato lo scarico, il MiR viene avvisato che l’operazione è andata a buon fine e provvede ad allontanarsi dalla cella. La cella a sua volta può quindi cominciare la lavorazione meccanica riconoscendo lo specifico prodotto caricato.

Industria 4.0

Il MiR verrà quindi richiamato una volta che la lavorazione sarà terminata e la cella sarà pronta a scaricare il prodotto che verrà poi trasportato alla stazione successiva.

Digital integration

I nuovi paradigmi dell’industria 4.0: i vantaggi

Il vantaggio di tale approccio si traduce in una flessibilità di produzione senza precedenti, in quanto AMR e PLC coordinano le proprie azioni e prendono decisioni in base allo stato degli altri componenti agevolando quindi il concetto di digitalizzazione e di sistemi interconnessi.

In questo modo è possibile produrre lotti variabili per volumi e famiglie di prodotti altamente diversificate con la stessa efficienza di un sistema in serie. Inoltre, la programmazione richiesta è minima, il passaggio da ‘raccontare il ciclo produttivo’ a tradurlo in missioni AMR e linguaggio PLC richiede poche ore, evidenziando come i tempi di implementazione di tali sistemi siano oramai estremamente ridotti rispetto ai vecchi sistemi robotici.

Per il sistema a guida autonoma, l’officina non richiede nessuna modifica permanente, nessuna aggiunta di guide magnetiche o riflettori, i percorsi sono calcolati volta per volta in base agli ostacoli temporanei e permanenti presenti.

In un funzionamento di questo tipo si riescono ad implementare logiche complesse in maniera semplice, riducendo i fermi di produzione e gli errori critici.

La scalabilità è elevata. I tool implementati si possono applicare a vari livelli: dalla singola cella ad interi reparti o stabilimenti, costituiti da numerose stazioni produttive.

Contattateci per vedere dal vivo e per testare le nostre soluzioni! Saremo felici di illustrarvi ogni aspetto dell’integrazione di sistemi e discutere insieme su come la trasformazione digitale dei processi può aiutare il vostro business.

L’industria 4.0 è reale ed è applicabile. Oggi.

Lascia un commento


Articoli recenti