FABBRICA INTERCONNESSA: QUALI SONO I VANTAGGI? SCOPRIAMOLI INSIEME - key-4

Dalla flessibilità all’innovazione di prodotto: tutti i vantaggi di una fabbrica interconnessa

Fabbrica Interconnessa

La fabbrica interconnessa è la condizione essenziale per l’Industria 4.0. Ogni elemento che partecipa alla produzione e tutte le persone coinvolte possono comunicare tra loro in qualsiasi  momento. Questo scambio di informazioni, però, non è limitato ai confini fisici della fabbrica.  Grazie alle tecnologie abilitanti l’industria 4.0, la fabbrica interconnessa, è in grado di gestire la produzione e i dati anche da e verso l’esterno.

Questa collaborazione intensiva tra tecnologia e persone rende il processo più trasparente, produttivo e proficuo. Nei precedenti articoli, abbiamo visto come la quarta rivoluzione industriale descritta con l’acronimo Industry 4.0 e le tecnologie abilitanti stanno cambiando il modo di progettare e gestire un’azienda. Cerchiamo ora di capire quali sono gli aspetti che impattano la produzione.

Quali sono i vantaggi di una fabbrica interconnessa?

  • Flessibilità: produzione di piccoli lotti ai costi della grande scala con importanti ricadute in termini di customizzazione;
  • Velocità: dalla fase di prototipazione alla produzione in serie attraverso tecnologie innovative che riducono i tempi di set up e accelerano i tempi di go-to-market;
  • Produttività: aumento della dinamica dei processi e maggiore flessibilità operativa e di riconfigurazione dei sistemi, con conseguente riduzione di costi e sprechi, aumento della affidabilità dei sistemi produttivi e della qualità resa (riduzione di errori, difetti e fermi macchina);
  • Integrazione: delle filiere e catene di fornitura e subfornitura attraverso miglioramenti nei sistemi di approvvigionamento e nella logistica, una più efficiente gestione del magazzino e degli ordini, un’ottimizzazione dei rapporti con i fornitori, con quindi la minore conflittualità propria di ecosistemi aperti e collaborativi;
  • Sicurezza: miglioramento dell’interfaccia uomo-macchina che porta ad una riduzione di errori e infortuni, e miglioramento della sicurezza e dell’ergonomia del luogo di lavoro;
  • Sostenibilità: riduzione dei consumi energetici e dell’uso di materie prime, delle emissioni, con conseguente riduzione dell’impatto ambientale sull’intero ciclo di vita del prodotto;
  • Innovazione di prodotto: rivisitazione in chiave smart di molti prodotti e sviluppo di nuovi modelli di servizio e di approccio al mercato.

Ognuno di questi vantaggi è conseguenza dell’applicazione delle tecnologie abilitanti, dall’ IoT alla realtà aumentata, dalla simulazione alla condivisione via Cloud delle informazioni, dalla gestione di Big Data all’uso di AGV e Cobots. Ognuna delle tecnologie abilitanti ha la capacità di essere implementata in maniera modulare, per step, consentendo un aggiornamento graduale della fabbrica per impattare il meno possibile i volumi di produzione e quindi il fatturato dell’azienda.

Lascia un commento


Articoli recenti